aggiungi un mi piace al post Share this post on:

Tra pochi giorni avrà inizio ufficialmente e concretamente “Cammin Sentendo”, il percorso di cammino e formazione frutto della collaborazione con Fondazione per lo Sport Silvia Parente e Escursioni nella Terra di Mezzo di Ilaria Gallino.

Questo viaggio che abbiamo definito come “Training sull’arte del cammino inclusivo e consapevole in natura” si snoderà tra formazione on line, escursioni outdoor e momenti protetti e intimi di rielaborazione del proprio vissuto personale ed emotivo.

Così oltre a scarpe da trekking, zaino e borraccia, vediamo alcuni strumenti chiave del percorso, che come tale, mira a nutrirci e a trasformarci un po’, con il sostegno della Natura.

CAMMINARE: un gesto archetipico e profondo

Siamo così abituati a dare per scontati i nostri passi che dimentichiamo quanta fatica abbiamo fatto da bambini per imparare a mettere un piede davanti all’altro, a stare in equilibrio, ad accettare anche le cadute e gli scivoloni. Tanti Maestri di meditazione hanno proposto pratiche di consapevolezza basate sul camminare e tanti studiosi di psicologia hanno trovato nell’osservazione del modo in cui camminiamo, la chiave per comprendere le nostre modalità di interazione con la vita.

Ci daremo il tempo per prendere consapevolezza di come camminiamo, delle informazioni che ci danno i nostri piedi, giocheremo coi nostri passi e condivideremo le nostre sensazioni coi nostri compagni di cammino, così da ispirarci a vicenda.

RESPIRARE: Andare verso di noi

Il respiro è un atto involontario che così come il battito del cuore e tutte le altre funzioni fisiche che non controlliamo, ci tiene in vita. Fare caso al respiro, al suo ritmo, ai movimenti che produce nel nostro corpo, alle sue mutazioni continue ci riporta a noi,, al nostro centro, da cui tutto nasce e rinasce.

Raramente ci diamo attenzione, di rado ci ascoltiamo e abbiamo spesso poca cura di noi, finendo per scordarci che non solo esistiamo, ma siamo qui per vivere e non soltanto per sopravvivere.

In queste giornate ci riprenderemo lo spazio che le corse quotidiane ci tolgono per osservare, sentire e onorare il nostro respiro e per scambiare con gli altri le nostre sensazioni attraverso giochi ed esperienze sensoriali.

INCONTRARE: mai da soli

Quante persone incrociamo lungo la strada, sotto i portici di Bologna, nelle nostre giornate?  Quanti sguardi, odori, voci ci investono, ci attraggono o ci infastidiscono?

E noi dove siamo mentre ci spostiamo da un capo all’altro della città, mentre stiamo in autobus in attesa della fermata, al bar o in palestra? Cosa ci accade se qualcuno si avvicina a noi? Come reagiamo se qualcuno ci chiede aiuto o ce lo offre? Come guardiamo la diversità di ci ci sta di fronte?  L’essere umano è per natura sociale e nelle nostre relazioni affettive ci giochiamo la partita più importante della vita. Ci addentreremo in questi interrogativi, camminando insieme tra racconti e silenzi, giocando e condividendo ciò che accade dentro e intorno a noi.

SILENZIO E ASCOLTO: le chiavi da ritrovare

L’ascolto, inteso come attenzione, come spazio che consapevolmente diamo a qualcosa o a qualcuno (noi stessi in primis) è il grande assente del nostro vivere contemporaneo. Parliamo, facciamo, corriamo, agiamo, interagiamo e reagiamo, ci sfoghiamo. Ma sappiamo stare in silenzio  e ascoltare senza giudicare l’altro per i suoi pensieri, le sue opinioni e le sue peculiarità?  Sappiamo semplicemente fare silenzio e ascoltare quel che ci accade, senza etichettarlo come buono o cattivo da subito? E davanti ai nostri bisogni, sensazioni, emozioni sappiamo osservare senza giudizio? Giocheremo con il silenzio, ci alleneremo a fare attenzione a ciò che c’è dentro e fuori, a darci spazio e vivercelo fino in fondo.

FERMARE, RIELABORARE, RADICARE

Andremo alla scoperta di tutti questi strumenti passo a passo durante le nostre giornate di cammino. Saranno esperienze ricche, in termini di kilometri e fatica, di sensazioni e di bellezza, ma anche di profondità. Di per sé il contatto con la natura ci guarisce e ci nutre, camminare ci dona energia e vitalità, prendersi tempo fa bene.

Tuttavia le quattro giornate outdoor sono solo una parte di questo viaggio e chi sceglie di intraprenderlo nella sua totalità ha la possibilità di scoprirlo sulla sua pelle. Prima di mettersi in marcia condivideremo riflessioni su tutti gli aspetti della pratica, da quelli più tecnici e concreti (abbigliamento e attrezzatura) a quelli più metodologici e impalpabili come l’ascolto, il respiro e la relazione.

Di volta in volta , ci daremo la possibilità di fermare e riconoscere le nostre emozioni in colloqui individuali on line o di persona. Questo per vivere a fondo e pacificare le nostre sensazioni e fare attenzione a ciò che ci ha nutriti, stupiti, o lasciati perplessi, e radicare trasformare le buone pratiche sperimentate in buone abitudini quotidiane.

PROGRAMMA

  • Martedì 27 Febbraio dalle 18.00 alle 20.00: Webinar di preparazione al cammino

Escursioni formative:

  • 1 -DOMENICA 17 MARZO 2023 – CALANCHI DI MONTE MAGGIORE (VALSAMOGGIA)

TERRA: il gioco del cammino  

14 Km 300 m di dislivello, facile

  • 2 -DOMENICA 7 APRILE – NEI PRESSI DELL’ORRIDO DI GEA (CASTEL D’AIANO)

ACQUA: Tra emozioni e relazioni:  io – tu – noi

12 km 400 metri di dislivello – A tratti tecnico

  • 3 -DOMENICA 5 MAGGIO – MONTOVOLO E DINTORNI (GRIZZANA MORANDI)

FUOCO sacro: Dire, creare, trasformare

14 km 600 metri di dislivello – intenso

  • 4 -DOMENICA 26 MAGGIO – GROTTE DI LABANTE (CASTEL D’AIANO)

ARIA di Meraviglia: Respirare il sogno

16 km e 700 metri dislivello- Impegnativo

In caso di maltempo le uscite saranno recuperate nelle seguenti date:

Domenica 26 Maggio

Domenica 30 Giugno

 N.B: le sessioni di tutoring saranno calendarizzate insieme ai partecipanti con cui si concorderanno di volta in volta moalità e orari.

Per tutte le info tecniche sul progetto fai click QUI

Link utili:

Fondazione per lo Sport Silvia Parente

Escursioni nella Terra di Mezzo di Ilaria Gallino

Nel dubbio… Contattatemi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *